Imparare dai Maestri

Osservare è progettare

In questa raccolta di articoli potrai leggere di mostre storiche e contemporanee che rappresentano casi studio virtuosi sulla progettazione sostenibile e reversibile.

Ciao! Queste pagine sono ancora in fase Beta, presto rivoluzioneremo il nostro sito aggiungendo contenuti e migliorandone la fruizione!

ARCHITETTURA MISURA DELL’UOMO
Ernesto Nathan Rogers
IX Triennale di Milano‭ – ‬1951

Uomo – Architettura – Uomo

La seconda sala della XI Triennale di Milano è dedicata al rapporto tra uomo e architettura. Nell’abstract della mostra, il progettista Ernesto Nathan Rogers scrive:


“Questa sala è dedicata all’architettura, espressione concreta dell’uomo, sintesi della sua misura fisica e spirituale. La misura fisica dell’uomo determina le dimensioni necessarie dell’architettura: è la misura costante, dovuta alle nostre condizioni anatomiche e fisiologiche. Ma infinite variazioni subisce la misura necessaria nel soddisfare le complesse attività dell’uomo e le sue aspirazioni. Lo spirito creativo, mentre la interpreta, le conferisce diverse grandezze. Uomo, architettura, uomo: ecco il ciclo continuo, che si salda eguagliando il fine all’origine.”

Le opere di grandi dimensioni sono state disposte a diverse altezze al centro della sala, alta quasi 7 metri, a formare una composizione spaziale che avvolge il visitatore, ponendolo al centro del progetto.

Lo spettatore quindi si rapporta con un’”architettura” e diventa architettura stessa, enfatizzando quel rapporto uomo – architettura – uomo che costituisce il concept della mostra. Il pavimento è stato ricoperto di ciottoli per enfatizzare la sensazione di un ambiente esterno.

Ogni opera è posizionata in maniera tale che si formino diversi punti di vista, che mettono in relazione le varie opere in maniera sempre diversa, andando a creare, all’interno della stessa sala, situazioni e significati sempre nuovi.

Codici dell’allestimento

Codice SFONDO

Codice ALLESTIMENTO

Codice OGGETTO

Principali componenti dell’allestimento

Dettaglio: giunti degli espositori

Giunti con aggancio per ancorare i cavi in tensione, fissati a soffitto

2 giunti uniti da un sistema che permette la rotazione a 360° e lo spostamento in tutte le varie direzioni

Giunto con appoggio a pavimento

Percorsi e flussi delle persone

Vengono create diverse situazioni e punti di vista, in cui le opere assumono significati diversi a seconda di dove vengono guardate.

Principali punti di vista

Vengono create diverse situazioni e punti di vista, in cui le opere assumono significati diversi a seconda di dove vengono guardate.

Principali fasci luminosi

Luce da cantiere posta a pavimento che conferisce monumentalità alla struttura principale. Non c’è una fonte di luce fissa, ma viene spostata a seconda dell’occorrenza e i cavi vengono nascosti sotto i ciottoli del pavimento.

Credits

Ricerca di Federica Bison per il Laboratorio Exhibit Design (Prof. D.Crippa)
Università Iuav di Venezia‭ ‬- Laurea magistrale in Design del prodotto‭, ‬della comunicazione e degli interni